react theater

 facebook icon    twitter icon  

festival delle residenze

scena_vert.jpg 

6 settembre 2014 ore 21,00
Teatro Comunale di Soverato

RESIDENZA MORE (COSENZA)
Compagnia Scena Verticale


và pensiero che io ancora ti copro le spalle
Atto Unico in 6 Quadri e Canzoni

Con: Dario De Luca e Giuseppe Vincenzi
Di: Giuseppe Vincenzi
Costumi, oggetti di scena e assistenza: Rita Zangari
Luci e suono: Gaetano Bonofiglio
Regia: Dario De Luca
Produzione: Scena Verticale, Progetto More


Uno parla e canta, l’altro canta e suona.
Due omini entrano in scena raccontando i propri fallimenti. Senza volerlo, con le loro cronache
così profondamente e tragicamente comiche, inventano una morale che evidenzia
bisogni e desideri di una società oramai in mutande e oltretutto sporche.
Parlano con ironia del mondo di cui fanno parte, del quale non sono protagonisti ma semplici
figuranti. Raccontano di un paese fondato sul reality, di individui che hanno rapporti
virtuali, avatar superiori a loro stessi che li rappresentano non solo nel mondo online ma
anche nella vita reale.
Insomma verrebbe da dire: Che confusione! Ma vi prego, rispondeteci in coro: Sarà perché
ti amo.
“Và pensiero che io ti copro le spalle”, fortunato progetto musicale di Giuseppe Vincenzi,
rinasce oggi remixato grazie alla complicità di Dario De Luca, per consolidare, innanzitutto,
un sodalizio artistico che si è manifestato al pubblico con lo spettacolo “Morir sì giovane e in
andropausa”; ma anche per segnare il primo movimento di un progetto più vasto che vede i
due impegnati nel rinnovamento del genere teatro-canzone. Almeno nelle intenzioni.lo sapevo...