react theater

 facebook icon    twitter icon  


10308434_10203875765163112_7251845516188157965_n.jpg
20 maggio 2014 ore 21:00  - Teatro Comunale di Soverato

Compagnia Officina teatrale
RESIDENZA REACT

SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE
Regia e testo: Giovanni Carpanzano
Scenografia: Emilio Valente
LIGHT DESINGNER: MICHELE SEMINARA
macchinista: giovanni bove
make up & hair: andrea miliè
Costumi: Antonio Tallarico
sarte: Maria Paparazzo, Rosaria Galluzzo, vera ginevra
Video: insynchlab per plasmedia
Musiche: Giovanni Nicotera
effetti speciali: gemma carpanzano
photo editing: giulia virgolina

attori: Maddalena Ascione, ANNA BROCCARDO, Francesca Cartaginese, Danilo Commarà, ANDREA RANIERI
, Francesco Miniaci, Adolfo Oliviero, Dario Rapicavoli, Elisa Vignolo

note di regia.
Alla fine degli anni ’50 nella località di Atena, in Italia, c’è grande agitazione: siamo alla vigiliadelle nozze tra il duca Teseo e Ippolita dove procede parallelamente la difficile storia d’amoretra Ermia e Lisandro. I due non possono coronare il loro sogno, perché il padre di Ermiaha destinato la figlia a Demetrio, innamorato non corrisposto di Ermia e a sua volta amatoma senza speranza da Elena. Durante la notte, gli amanti tentano la fuga e si inoltrano nelbosco, inseguiti da Demetrio ed Elena. Qui queste situazioni vengono osservate da Oberone dagli Elfi e Fate del suo magico regno. Assegnando alcuni compiti a Puck ed altri a Titania,Oberon fa in modo che il corso degli eventi cambi e l’amore giusto ritrovi la retta via. Adessopuò finalmente celebrarsi il matrimonio tra Teseo e Ippolita.Sogno di una notte di mezza estate, è un’occasione per uno spettacolo imponente dovela recitazione e la forza degli attori non delega il racconto alla scenografia o all’impianto diuna drammaturgia classica ma ad una drammaturgia contemporanea essenziale e asciutta.Lo spettacolo è costruito dentro una scatola piena di cuscini bianchi di varie dimensioniche diventano anche supporto per realizzare le diverse ambientazioni sceniche mediantevideoproiezione con raffigurazioni del palazzo o della foresta ricreando così una dimensioneonirica. Una riscrittura semplice e nuova che tiene conto del tradizionale testo in inglese suun impianto drammaturgico contemporaneo.